Pino Navedoro

Pino Navedoro è nato a Gravina in Puglia, in provincia di Bari, nel 1973. Ha presto abbandonato la precoce passione per i colori, incoraggiata dalla presenza in famiglia del nonno pittore, e si è dedicato agli studi classici che lo hanno portato alla laurea, presso l’Università degli Studi di Firenze, in Lettere Moderne con indirizzo Storico-Artistico.

Ha pubblicato diversi scritti, tra cui “Le chiese rupestri di Gravina in Puglia. Considerazioni preliminari su alcuni ambienti conosciuti o ancora inediti”, presentazione di Cosimo Damiano Fonseca (2006); “Gravina in Puglia. La guida della città e dintorni” (2006); “Giovanna Frangipane Della Tolfa. Da Madre di Papa Benedetto XIII a Suora di clausura” (2006).

È tornato alla pittura, con alterne vicende, sul finire del 2008. Nel 2011 ha cominciato a frequentare il mondo delle mostre con la partecipazione alla 54ª Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, Padiglione Puglia, presso il Complesso di Santa Scolastica a Bari.

Mostre Collettive
30 giugno - 23 ottobre 2011: Iniziativa promossa dal Padiglione Italia alla 54ª Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, Padiglione Puglia, Complesso di Santa Scolastica, Bari, a cura di Vittorio Sgarbi.
17 dicembre 2011 – 30 gennaio 2012: Iniziativa promossa dal Padiglione Italia alla 54ª Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, Palazzo delle Esposizioni, Sala Nervi, Torino, a cura di Vittorio Sgarbi.
30 maggio – 16 giugno 2012: Premio Catel 2012 (primo classificato), “La pittura a Roma dal Futurismo ai nostri giorni”, Ex GIL, Roma, a cura di Claudio Strinati e Paola Di Giammaria.
1-2 giugno 2012: “I_ACTA EST, Arte Contemporanea a Torre Alemanna”, Cerignola (FG) a cura dell’Associazione “Motus”.
15 giugno – 6 luglio 2012: “Estarte”, Galleria Unique, Torino.

Mostre Personali
3-10 settembre 2011: Chiesa di San Leonardo, Altamura (BA) a cura dell’Associazione “Alma Cultura”.
16 settembre – 16 ottobre 2011: Archeoclub d’Italia, Sede di Gravina in Puglia (BA).